Vantaggi principali
  • Motori Premium Efficiency IE3 che offrono un maggiore risparmio energetico
  • Affidabilità a lungo termine con giranti progettate per le acque reflue
  • Maggiori risparmi energetici che riducono le emissioni di CO2
  • Eccellente gestione dei contenuti fibrosi, per tempi di inattività ridotti al minimo
  • Sostenibile nella produzione e nel funzionamento
Applicazioni principali
  • Acqua e acque reflue
  • Acque reflue contenenti materiali solidi e fibrosi
  • Acque reflue con fango ed elevato contenuto fibroso
  • Acqua industriale non trattata
  • Sistemi municipali combinati di acque reflue e piovane

Caratteristiche principali
  • Motori Premium Efficiency IE3 in conformità allo standard con IEC 60034-30 (da 1,3  - 550 kW a 50 Hz e 2,7  - 830 CV a 60 Hz)
  • Giranti Contrablock Plus a paletta singola e doppia, e vortex (1,3-30 kW)
  • Palette multiple di tipo Contrablock Plus, giranti chiuse e skew (30-620 kW)
  • Passaggio solidi min. 75 mm e maggiore
  • Versione antideflagrazione opzionale (ATEX, FM e CSA)
  • Sistema di raffreddamento chiuso (PE1-2)
  • Sistema di raffreddamento a circuito chiuso - standard per PE6 (opzionale per PE3-PE5)
  • Aumento della temperatura in rispetto della codifica NEMA Classe A fino a 110 kW e Classe B al di sopra
  • Isolamento di Classe H (140 °C)
  • Monitoraggio delle condizioni (temperatura, ingresso dell'acqua)
  • 100'000 ore di durata utile dei cuscinetti (50'000 ore su PE1-2)
Caratteristiche tecniche
50 Hz 60 Hz
Dimensioni pompa 80-800 mm da 80 a 800 mm / da 3,2 a 32 pollici
Capacità fino a 2'400 l/s fino a 2'500 l/s / 39'600 USgpm
Prevalenza fino a 80 m fino a 95 m / 310 piedi
Potenza da 1,3 a 550 kW da 2 a 620 kW / da 2,7 a 830 CV
Potenza motore PE 1-7
N. di poli Potenza P2 (kW)
PE1 PE2 PE3 PE4 PE5 PE6 PE7
2 50 Hz: 3-4
60 Hz: 4,5
50 Hz: 5,5-11
60 Hz: 8-12,5
50 Hz:
15-25
60 Hz:
18,5-30
- - - -
4 50 Hz: 1,5-2,9
60 Hz: 2,2-3,5
50 Hz: 4-9
60 Hz: 4,5-10,5
50 Hz: 11-30
60 Hz: 13-35
50 Hz: 22-45
60 Hz: 25-52
50 Hz:
55-110
60 Hz:
63-125
50 Hz:
132-250
60 Hz:
150-335
-
6 50 Hz: 1,3
60 Hz: 2
50 Hz: 3
60 Hz: 3,5
50 Hz: 9-22
60 Hz: 9-25
50 Hz:
18,5-37
60 Hz:
21-43
50 Hz:
45-90
60 Hz:
52-104
50 Hz:
110-200
60 Hz:
125-220
50 Hz:
250-550
60 Hz:
290-620
8    50 Hz: -
60 Hz: 12
50 Hz: 15-30
60 Hz: 17-35
50 Hz: 37-75
60 Hz: 43-86
50 Hz:
90-132
60 Hz:
104-150
50 Hz:
160-450
60 Hz:
185-500
10 50 Hz: 30-55
60 Hz: 35-63
50 Hz:
75-132
60 Hz:
86-150
50 Hz:
160-350
60 Hz:
185-415
12
50 Hz: -
60 Hz:
86-150
50 Hz:
160-300
60 Hz:
185-350
Campo prestazionale
Campo prestazionale 50 Hz
Campo prestazionale 60 Hz
Documenti 1,3-30 kW

Scheda tecnica

Disegno dimensionale

Documenti 30-620 kW

Case study

Scheda tecnica

Disegno dimensionale

Case studies
  • Case studies (EN)
    Ovunque i liquidi vengano pompati, miscelati o controllati, noi siamo lì. Scopri come le nostre soluzioni creano valore per i clienti e come possiamo rendere i tuoi processi di pompaggio e miscelazione più efficienti e redditizi, salvaguardando la tua produzione e garantendo affidabilità duratura.
Applicazioni
  • Smaltimento di rifiuti commerciali provenienti dai servizi igienici
    Le acque reflue commerciali provenienti dai servizi igienici comprendono tutte le acque di scolo scaricate dai WC presenti in proprietà commerciali, industriali o pubbliche.

  • Stazioni di pompaggio di rete
    Le stazioni di pompaggio di rete raccolgono le acque reflue da abitazioni e schemi comunali. Installate in pozzi a secco o in immersione, le pompe inviano le acque reflue a una stazione di pompaggio finale. Poiché la maggioranza delle stazioni di pompaggio non sono equipaggiate con filtri, le pompe devono far fronte a materiali difficili quali articoli sanitari fibrosi e da imballaggio.

  • Sollevamento iniziale dei depuratori
    Il sollevamento iniziale dei depuratori riceve le acque reflue municipali dalle stazioni di pompaggio di rete. Installate in pozzi a secco o a immersione, le pompe inoltrano i liquami a un impianto di trattamento per la purificazione finale. A causa della mancanza di filtri nella maggioranza delle stazioni di pompaggio, i materiali difficili, come prodotti sanitari fibrosi e imballaggi, sono una minaccia costante per i tempi di attività.

  • Stazione di pompaggio in entrata
    Le stazioni di pompaggio in entrata sono in qualche maniera simili alle stazioni di pompaggio terminali più grandi. A seconda della profondità della fognatura in entrata, la prevalenza di sollevamento può variare da 2 a 30 metri. Per evitare carichi d’urto idraulici, che incidono negativamente sul processo biologico, le stazioni spesso utilizzano in parallelo azionamenti a velocità variabile e/o svariate pompe.

  • Stazioni di pompaggio in uscita
    Le stazioni di pompaggio in uscita sono necessarie quando il livello dell’impianto di trattamento è inferiore a quello che riceve l’acqua. Questo è particolarmente vero quando si scarica in un fiume, il cui livello può salire durante forti piogge o periodi di alluvione, oppure nel mare, dove il livello varia con la marea. Le stazioni di pompaggio in uscita potrebbero anche essere necessarie per compensare le crescenti perdite da attrito che si presentano in un tubo ad alto flusso in uscita, ad esempio nei tubi a lunga uscita in mare.

  • Ricircolo di fanghi attivi
    Le stazioni di pompaggio in uscita sono necessarie quando il livello dell’impianto di trattamento è inferiore a quello che riceve l’acqua. Questo è particolarmente vero quando si scarica in un fiume, il cui livello può salire durante forti piogge o periodi di alluvione, oppure nel mare, dove il livello varia con la marea.

  • Drenaggio nelle gallerie
    La costruzione di una galleria è un lavoro complesso dove molte variabili devono essere prese in considerazione, e gli allagamenti sono una di queste. Le nostre pompe di drenaggio per acqua e fanghi sono leggere, portatili e funzionano direttamente una volta collegate alla corrente.
Efficiente soluzione Sulzer per la sostituzione della pompa nelle stazioni di pompaggio delle acque reflue
Contattaci