Aeratore miscelatore OKI

Combinazione di aerazione e miscelazione

L’aeratore miscelatore OKI è un’unità per uso gravoso resistente alle ostruzioni dalla miscelazione delicata; può operare sia come aeratore che come miscelatore per acque di scarico e per il trattamento delle acque in ambito comunale o in stabilimenti industriali. È utilizzato per la stabilizzazione dei fanghi nei processi SBR, MBR e MBBR

Vantaggi principali
  • Sollevabile e autoportante, per facilitare i cambiamenti nella configurazione dell’impianto, senza alcun bisogno di svuotare il serbatoio
  • Adatto a tutte le profondità più comuni dei serbatoi, specialmente per i serbatoi profondi che non hanno bisogno di raffreddamento dell’aria
  • Progettato per un funzionamento senza ostruzioni
  • Adatto sia per funzionamento continuo che intermittente
  • Può funzionare come un aeratore e/o miscelatore secondo le necessità del processo 
  • Con SOTR (Standard Oxygen Transfer Rate, valore di trasferimento dell’ossigeno) e SAE (Standard Aeration Efficiency, efficienza d’aerazione) elevati
Applicazioni principali
  • Bacini di fanghi attivi e SBR (Sequence Batch Reactors, reattori di batch sequenziali), MBR (Membrane Bio Reactors, bioreattori a membrana), e MBBR (Moving Bed Bio Reactors, reattori a biomassa adesa a letto mobile), offrendo aerazione e miscelazione in una singola unità per degradare la biomassa
  • Bacini di miscelazione ed equalizzazione, fornendo ai processi a valle un carico uniforme delle acque reflue ed eliminando gli odori
  • Conservazione e stabilizzazione dei fanghi, fornendo controllo degli odori e ossidazione dei fanghi
  • Flottazione di olio e grasso
  • Aerazione addizionale
Caratteristiche principali
  • Installazione e manutenzione facile e veloce
  • Idraulica ad alta efficienza
  • Robusto motoriduttore sommergibile
  • Tenuta meccanica dell’albero a labirinto molto resistente
Caratteristiche tecniche
Intervalli di potenza 5 - 37 kW / 7 - 49 CV
Flusso d’aria fino a 60 m3/min / 2’100 ft3/min
SOTR (Standard Oxygen Transfer Rate, velocità standard di trasferimento dell’ossigeno) Fino a 410 kg O2/h / fino a 900 lb O2/h
Profondità di funzionamento fino a 12 m / 40 piedi
Temperatura dell’aria con raffreddamento aggiuntivo fino a 120 °C  / 248 °F
Campo prestazionale
Campo prestazionale aeratore miscelatore sommergibile OKI 1000
Campo prestazionale aeratore miscelatore sommergibile OKI 2000
Case studies
  • Case studies (EN)
    Ovunque i liquidi vengano pompati, miscelati o controllati, noi siamo lì. Scopri come le nostre soluzioni creano valore per i clienti e come possiamo rendere i tuoi processi di pompaggio e miscelazione più efficienti e redditizi, salvaguardando la tua produzione e garantendo affidabilità duratura.
Applicazioni
  • Digestione aerobica
    Nella digestione aerobica nel trattamento delle acque reflue, i microorganismi continuano a decomporre la materia organica. Questi microorganismi necessitano di ventilazione per poter lavorare, e un certo livello di miscelazione è richiesto per mantenere il processo efficiente e affidabile. Il risultato è un volume minore di fanghi e la prevenzione di odori. Sulzer ha prodotti molto adatti quali compressori, aeratori e sistemi di diffusione a disco per supportare il processo nel serbatoio del digestore aerobico.
  • Equalizzazione
    La miscelazione delle acque reflue nel processo di equalizzazione è necessario al fine di prevenire la sedimentazione, la stratificazione e la formazione di odori. Potrebbe anche essere necessario per miscelare e omogeneizzare i flussi di acque reflue che arrivano da fonti diverse. Poiché il livello dell’acqua nel serbatoio di equalizzazione varia in maniera significativa e può a volte essere molto basso, i miscelatori richiedono requisiti elevati.
  • Processo biologico
    L’obiettivo del processo biologico nel trattamento delle acque reflue è di rimuovere sostanze organiche e biodegradabili attraverso il metabolismo di microorganismi e processi biochimici relativi.
  • Trattamento terziario
    Le acque reflue trattate occasionalmente potrebbero richiedere un ulteriore trattamento. Le norme locali sugli scarichi possono porre limiti rigorosi che non possono essere rispettati nemmeno dal processo più efficace, oppure potrebbe essere richiesta una qualità più elevata di acque reflue per il loro riutilizzo. Quando il trattamento terziario è necessario, possono essere applicati vari livelli di filtrazione, compresa una molto fine. Spesso tuttavia, uno stadio finale di miscelazione e areazione è sufficiente per raggiungere il risultato necessario. Quando questo è il caso, possono essere usati i miscelatori sommersi XRW e RW di Sulzer, assieme all’aeratore sommerso autoaspirante tipo ABS TA, XTAK e al sistema di diffusore a disco tipo ABS PIK, DS e Sucoflow.
Come possiamo aiutarti?

Chiama o scrivi ai nostri esperti per trovare la soluzione migliore.