Pompa sommergibile di ricircolo tipo ABS RCP

Ricircolo efficiente in fanghi attivi

La RCP è la gamma standard di pompe di ricircolo di Sulzer, progettata specificamente per il pompaggio e il ricircolo di fanghi attivi nei processi di denitrificazione/nitrificazione di impianti di trattamento delle acque reflue. Queste pompe compatte e maneggevoli sono efficienti e affidabili. Le pompe RCP sono progettate per grandi portate e prevalenze basse, tra gli 0,1 e gli 1.8 m (da 4 a 71 pollici). Rispetto alle pompe con portata assiale convenzionale, le pompe di ricircolo non richiedono strutture costose nel serbatoio, quali camere di afflusso e un tubo di risalita di grandi dimensioni.

Vantaggi principali
  • Struttura compatta
  • Alta efficienza
  • Elevata affidabilità
  • Maneggevolezza
Applicazioni principali
  • Ricircolo di fanghi attivi
Caratteristiche principali
  • Versione interamente in acciaio inossidabile (opzionale)
  • Elica autopulente
  • Tenuta meccanica in carburo di silicio (SiC/SiC), protetta da un solido anello di deviazione
  • Monitoraggio delle condizioni (temperatura, ingresso dell’acqua)
  • 100 000 ore di durata dei cuscinetti
  • L’unità viene fatta scendere seguendo un tubo guida e viene connessa alla tubatura con un sistema di accoppiamento automatico.


Caratteristiche tecniche
50/60 Hz
Portata max. 4’500 m³/h (20’000 US gpm)
Prevalenza max. 1.8 m (6 ft)
Bocca di mandata DN 250-800 (10"-32")
Applicazioni
  • Ricircolo di liquidi misti
    Quando la denitrificazione è seguita da una fase di nitrificazione, i nitrati, formatosi durante la nitrificazione, devono essere rimessi in circolo. I nitrati vengono ripompati verso la fase di denitrificazione dove il processo anossico separa le molecole di nitrato in azoto e in ossigeno, liberando azoto nell’aria. Questo impiego è svolto al meglio dalla pompa di ricircolo sommergibile tipo ABS XRCP e tipo RCP, dalla pompa a colonna a flusso misto sommergibile tipo ABS AFLX e dalla pompa sommergibile a elica tipo ABS VUPX.
  • Trattamento terziario
    Le acque reflue trattate occasionalmente potrebbero richiedere un ulteriore trattamento. Le norme locali sugli scarichi possono porre limiti rigorosi che non possono essere rispettati nemmeno dal processo più efficace, oppure potrebbe essere richiesta una qualità più elevata di acque reflue per il loro riutilizzo. Quando il trattamento terziario è necessario, possono essere applicati vari livelli di filtrazione, compresa una molto fine. Spesso tuttavia, uno stadio finale di miscelazione e areazione è sufficiente per raggiungere il risultato necessario. Quando questo è il caso, possono essere usati i miscelatori sommersi XRW e RW di Sulzer, assieme all’aeratore sommerso autoaspirante tipo ABS TA, XTAK e al sistema di diffusore a disco tipo ABS PIK, DS e Sucoflow.
Come possiamo aiutarti?

Chiama o scrivi ai nostri esperti per trovare la soluzione migliore.